Kuzu Per Colon Irritabile e Mucose

Kuzu Per Colon Irritabile

Ci sono alimenti che possiedono delle straordinarie proprietá curative, come lo zenzero, il miso, la radice di loto, i funghi shiitake, ecc. Peccato che sulle nostre tavole non siano molto presenti, anzi, a volte di certi cibi ignoriamo proprio l’esistenza, vero?? Il Kuzu é un esempio di alimento pressocché sconosciuto ma, dal punto di vista curativo, davvero ottimo. Vediamo subito cos’è e per cosa si usa il Kuzu.

Kuzu Per Colon Irritabile e per le Mucose

Kuzu per Rinforzare le Mucose

Il kuzu é l’amido estratto dalle radici di una pianta che cresce su terreni vulcanici, la Pueraria Lobata, mediante un lungo processo artigianale. Secondo il metodo tradizionale, queste radici vengono tagliate e lavate diverse volte con acqua pura di sorgente e poi lasciate essiccare all’aria durante 90 giorni. Il Kuzu è un ottimo rimedio per rinforzare e rigenerare le mucose, in caso di raffreddore e di aciditá gastrica, per regolare il transito intestinale, sia in caso di stitichezza sia in caso di diarrea. Inoltre, è ricco di flavonoidi e per questo possiede potenti proprietá antiossidanti.

Bevanda a Base di Kuzu: Si fa Cosí

In caso di disordini intestinali, per esempio in caso di diarrea, o anche in caso di raffreddore, ecco una bevanda naturale che potete fare in casa e che vi dará ottimi risultati:

Elaborazione del preparato a base di Kuzu: Dissolvete un cucchiaino di Kuzu in una tazzina d’acqua fredda, mettete poi l’acqua sul fuoco fino a che il kuzu diventa trasparente (ci vorranno circa 3 minuti). Spegnete il fuoco ed aggiungete ½ cucchiaino di pasta di umeboshi (altro prodigioso alimento!) e mescolate bene. Bevete questo preparato a base di kuzu caldo, a digiuno, 3 o 4 volte al giorno in caso di episodi acuti ed una volta al giorno come mantenimento.

Kuzu come Addensante

L’amido che si ottine dal kuzu possiede elevate capacità addensanti ed infatti viene usato nella cucina macrobiotica per addensare zuppe, verdure, dolci e budini. In Giappone il kuzu è un ingrediente utilizzato da sempre per le sue proprietà gelificanti, capaci di donare ai piatti una consistenza cremosa. In genere viene utilizzato per preparare bevande, minestre o zuppe ma si può aggiungere anche a salse, dolci e torte che diventano cosí molto soffici e morbide. Come addensante se ne utilizza il 5-10% in peso dell’intero composto, a seconda della consistenza desiderata, e, prima di unirlo al resto degli ingredienti, deve essere sciolto in acqua e poi portato a bollore per pochi minuti. È possibile trovarlo nelle erboristerie, supermercati e negozi di prodotti naturali. Fonte dell’Immagine: www.benesserecorpomente.it.

2 Commenti
  1. 13 Febbraio 2018
    • 13 Febbraio 2018

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.